header-bici

Val Venegia in bici

MALGA JURIBELLO - MALGA VENEGIA – BAITA SEGANTINI

 

Zona ALTA VAL DI FIEMME
Gruppo montuoso Pale di San Martino
Partenza Passo Rolle  m. 1978
Accesso Deviazione a Predazzo sulla S.S. n°48 “delle Dolomiti” per la S.S. N. 48 Delle Dolomiti per la S.S. N. 50 del Grappa e di Passo Rolle
Lunghezza Km 25
Dislivello m 770
Quota massima m 2222 (Punte Rolle)
Valutazione facile
Ciclabilità totale
Tempo di percorrenza   ore 2.30
Cartografia Kompass 1:50.000 f. 76(Pale di San Martino)-IGM 1:50.000f 45 (S.Martino di Castrozza)
Varianti dalla B.ta Segantini la breve digressione a Punta Rolle.
Punti d’appoggio Albergo Vezzana m.1978-Malga Venegia m 1778 - Malga Venegiotta m 1824 - Baita Segantini m 2170 - Malga Juribello m 1868.

 

bici2Non ci si lasci ingannare per la facilità e la relativa brevità di questo itinerario: riserverà sicuramente sensazioni “forti”.Siamo infatti al cospetto di uno dei più bei gruppi dolomitici le “Pale di San Martino” ed il percorso è compreso interamente nel Parco Naturale Paneveggio.Oltre a ciò anche chi non ha particolare confidenza con la bici da montagna, può essere in grado di portare a termine l’escursione assaporandone tutte le bellezze.Partenza dal piazzale dell’Albergo Vezzana si gira a destra direzione San Martino di Castrozza e alla prima curva a destra si imbocca (a sinistra) la strada sterrata direzione Baita Segantini e nei pressi della stazione di partenza dell’impianto di sci una freccia di legno q. 1993m indica la diramazione per Malga Juribello Il paesaggio muta aprendosi sulla sottostante Val Travignolo con la foresta di Paneveggio coronata a S dalla catena del Lagorai e da N dalla Catena di Bocche. Il tratturo un po’ sconnesso e poco battuto procede a sali e scendi fra pascoli tenendosi poco sotto la base del Castellazzo, per abbassarsi poi, alla Malga Juribello m 1868.Si riprende su sterrato calando nel bosco e con tratto piano, si sbuca sulla statale n. 50 presso un tornante q. 1763 m . Si scende per qualche chilometro e all’incrocio si prende a destra la statale n. 81 “ di Valles” fino alla località Pian dei Casoni m 1680; qui a destra si dirama la S.P. n° 97 di Val Venegia (ind. “Baita Segantini, Venegia e Venegiotta).La strada è sterrata e dopo un ponte ed un tratto nel bosco, che rasenta il Rio Travignolo in una magica atmosfera di natura incontaminata e acque limpidissime si sbuca nel grande pascolo di malga Venegia m. 1779 (agritur. Km 5,24) sovrastata dalla parete occidentale del Mulaz.Una stanga arresta giustamente il traffico motorizzato. In piano ci si addentra nella valle e con un lieve pendio si giunge alla malga agritur Venegiotta m 1824. Progredendo sempre su salita comodamente pedalabile si raggiunge la stupenda conca del Campigolo della Vezzana dominata da tutto il settore nord delle Pale di San Martino, dalla modesta cima Venegiotta al Mulaz, dal Focobon ai Bureloni e alla Cima Vezzana per terminare con il Cimon della Pala.Si procede la piana per attacare quindi una serie di tornanti, già visibili dal basso, che permettono di guadagnare quota e di raggiungere il meraviglioso belvedere d Baita Segantini m 2170.La superba mole del “Cervino dell Dolomiti” svela qui il suo aspetto più affascinante e poco distante su una collinetta una caratteristica lapide ricorda la prima ascensione del Cimon dell Pala avvenuta il 3 giugno 1870 ad opera di Whitwel, Siorpaes e Lauener.Vivamente consigliata una breve digressione a Punte Rolle (a/r 15 minuti) seguendo il viottolo che sale in prossimità di questo monumento fino ad una panoramica sella dove per sentiero si raggiunge un ripetitore.Di qui si ammira 800 m più in basso San Martino di Castrozza ed il settore meridionale delle Pale. Rientrati alla Baita Segantini si comincia a scendere sulla strada aperta al traffico (attenzione) oltrepassando Capanna Cervino si ritorna a Passo Rolle. Passo Rolle m.1987- Bivio Malga Juribello m. 1993 – Malga Juribello m. 1868 Km 2 Malga Malga Juribello m- 1868 – bivio S.P. 81 Valles -